News ed eventi

24.10.2013

Xpression

“The music has changed”, la musica è cambiata: partendo dal payoff di apertura, la convention mondiale McCormick, in programma presso l’Auditorium Paganini di Parma il 30 settembre e 1 ottobre 2013, ha lanciato nuovi segnali di evoluzione e cambiamento. L’evento, dal titolo “Xpression”, ha saputo creare, infatti, un clima di positività ed entusiasmo, trasmettendo alla rete di vendita McCormick, formata da 400 ospiti tra dealer ed importatori provenienti da oltre 40 paesi del mondo, una decisa impronta di cambiamento e innovazione.

Già dal messaggio di apertura del presidente Valerio Morra si è iniziato a respirare l’aria nuova che segna il prossimo futuro di McCormick. “Posso dire di avere realizzato un sogno”, ha affermato Morra, per poi proseguire con la presentazione delle tematiche della giornata e con l’anticipazione delle inedite novità del marchio che verranno presentate ad Agritechnica nel prossimo novembre e degli ulteriori nuovi prodotti già in cantiere.
A cavalcare la scena del mercato dei trattori McCormick nei prossimi mesi saranno, in particolare, le nuove Serie X4, Serie X6 ed il modernissimo X7 CVT, primo trattore della gamma McCormick dotato di trasmissione continua e che affiancherà nel prossimo futuro la Serie X7 già presentata al SIMA e dotata di trasmissione a 4 marce sottocarico e comando robotizzato delle 6 gamme, esclusiva assoluta del Gruppo Argo.

I cambiamenti di McCormick non riguardano tuttavia solo il prodotto, ma anche l’organizzazione produttiva, l’attività formativa, il service ed il ruolo della rete di vendita che rappresentano un tassello fondamentale del successo di Argo Tractors.
Ad illustrare i diversi aspetti di evoluzione e sviluppo del marchio si sono alternati i responsabili aziendali tra i quali Simeone Morra, direttore Corporate Business, Paolo Fracassini, Supply Chain Manager, che ha mostrato le innovazioni apportate agli stabilimenti produttivi; Antonio Salvaterra, responsabile marketing e comunicazione, gli specialisti di prodotto Paul Wade, Gaetano Cerami, i Platform Managers Bonini Alessandro e Massimiliano Del Bue, mentre Mario Danieli, responsabile commerciale mercato Italia ha approfondito il tema dell’evoluzione dell’attività del dealer, Giorgio Guaitoli, responsabile Ricambi del Gruppo Argo, ha affrontato l’aspetto dell’ottimizzazione del servizio Ricambi e, infine, Franco Paterlini, Service Manager, ha presentato i nuovi strumenti a disposizione del training e del post vendita.
I numerosi relatori hanno toccato dunque tutti gli aspetti che coinvolgono il rinnovamento aziendale, dall’organizzazione produttiva, ai ricambi, al marketing, con la realizzazione di un’App gratuita per tablet (al momento disponibile solo in Italia) che racchiude molta della documentazione tecnico-commerciale, fino alla formazione del personale in funzione del nuovo standard di competenza richiesto dalla tecnologia dei nuovi prodotti.

Per McCormick arrivano dunque importanti novità sia in termini di organizzazione che di prodotto, sottolineando la filosofia del marchio improntata alla produzione di trattori con l’obiettivo di consolidare e sviluppare un mercato fondato sulla qualità e l’innovazione.
“Siamo degli specialisti e vogliamo rimanere degli specialisti, seguendo con la massima dedizione l’evoluzione dei nostri prodotti e della nostra rete”, ha affermato Alberto Morra, membro del Comitato di Direzione, in conclusione della Convention.

Nella seconda parte del programma McCormick ha quindi spostato i riflettori sugli stabilimenti di Fabbrico e San Martino in Rio, dove si è realizzato uno dei più importanti cambiamenti, grazie all’introduzione del progetto “Kaizen”, un nuovo modo di vedere ed organizzare il lavoro, basato su un’organizzazione semplificata e fortemente orientata a ridurre sprechi.

A seguire, le prove in campo presso il fondo agricolo “La Gatta” a poca distanza dal centro produttivo di Fabbrico. Qui gli ospiti hanno potuto partecipare alle prove delle nuove Serie X7.4, X7.6, X50 e X50M con possibilità da parte dei partecipanti di vivere l’esperienza di guida delle nuove gamme di trattori abbinate ad aratri, erpici, caricatore frontale e nel trasporto di un carro botte.

La sessione si è conclusa con la parte conviviale del programma, che insieme a agli intermezzi di intrattenimento con coreografi e ballerini, ha messo in evidenza la volontà di un’azienda famigliare aperta non solo al cambiamento, ma anche alla comunicazione e alla condivisione delle prossime strategie con la rete di vendita, i clienti e con la stampa specializzata alla quale è stata riservata la sessione “New season opening” nelle due giornate del 2 e del 3 ottobre.



Argo Tractors Spa con sede a Fabbrico (Reggio Emilia) produce trattori con i marchi Landini, McCormick e Valpadana fa parte del Gruppo industriale Argo. In poco più di 10 anni Argo Tractors Spa ha triplicato i volumi di produzione con una notevole crescita in termini di risultati concreti: un fatturato consolidato ammonta a quasi 500 milioni di Euro, 1.600 dipendenti, 4 stabilimenti produttivi, 8 filiali commerciali nel mondo, 130 importatori esteri e 2.500 concessionarie. Dati che hanno portato i marchi Landini, McCormick e Valpadana a collocarsi in una posizione di rilievo sul mercato domestico nel settore dei trattori e a rappresentare un player di primaria importanza a livello internazionale, confermando il valore di una strategia di successo nell’ambito di una logica di gruppo.

Per maggiori informazioni:

Antonio Salvaterra
Responsabile Marketing
e-mail: antonio.salvaterra@argotractors.com



 

“LA MUSICA E’ CAMBIATA”, ALLA CONVENTION MONDIALE LA GRANDE SVOLTA DI McCORMICK