Argo Tractors

News ed eventi

16/02/2009

Le novità Landini al SIMA 2009 (pad.6 stand J24)

Le novità Landini al SIMA 2009 (pad.6 stand J24)

Le novità Landini al SIMA 2009 (pad.6 stand J24)


Saranno oltre 2600 i metri quadrati dedicati allo stand del gruppo Argo al Sima 2009, dove, come di consueto, sarà offerto uno scenario di macchine ed attrezzature completo e rinnovato.

Forte di un’esperienza consolidata nelle diverse tipologie di trattori, Landini prosegue, infatti, sulla spinta dell’innovazione tecnologica, offrendo nuove risposte alle reali esigenze degli agricoltori.

La gamma Landini offrirà dunque un panorama completo dello stato dell’arte nelle diverse fasce di potenza con numerose evoluzioni di modelli e novità di rilievo.

 Nuovo Landini PowerVision
In anteprima sarà esposta la famiglia POWERVISON che si affianca alle famiglie Powerfarm dalla quale eredita la cabina ed il passo, mentre dalla più strutturata PowerMondial adotta l’impostazione del cambio a tre gamme in powershift, i riduttori epicicloidali ed il sollevatore.
Il look della griglia frontale e dei nuovi gruppi ottici anteriori e posteriori sono di nuova concezione.
Il cambio è modulare e versatile basato su 4 marce sincronizzate e tre gamme meccaniche con PTO idraulica multidisco in bagno d’olio di base.
L’entry level 12 +12 è offerto sia a 30 km/h sia a 40 Km/h Eco, viene coadiuvato da una versione intermedia 24 + 12 dotato di inversore meccanico ed overdrive.
Novità sostanziale è rappresentata dal modulo inversore idraulico e powershift a 3 stadi H-M-L (High-Medium Low), per un totale di 36 +12 velocità. Il creeper è optional in tutte le versioni. La funzione Declutch consente di cambiare le marce meccaniche azionando il pulsante posto sulla leva del cambio. L’innesto della frizione Declutch avviene tramite centralina elettronica, la stessa che gestisce l’inversore idraulico, il Cambio HML e la Pdf.
Quest’ultima a multidischi in bagno d’olio viene offerta a due e tre velocità 540, 540Eco e 1000 secondo le versioni.
Il sollevatore meccanico è dotato del controllo di sforzo sui tiranti inferiori.
Nuove, infine, anche le motorizzazioni. PowerVision 80 ad aspirazione naturale, 90 turbo, 100 e 110 provvisti di turbo aftercooler.
La nuova famiglia PowerVision rappresenta lo stato dell’arte Landini ed il giusto raccordo tra PowerFarm e le famiglie PowerMondial e Vision a cui si ispira per specifiche prestazioni ed affidabilità.

 

Landini PowerMondial
Il POWERMONDIAL rappresenta la più completa tecnologia Landini nel segmento dei trattori di potenza media.
Composta dai tre modelli Powermondial 100, 110 e 115, la nuova serie è nata, infatti, per offrire prestazioni di alto livello nelle lavorazioni in campo aperto, sia nelle applicazioni più leggere che in quelle più pesanti.
Il Powermondial presenta un rapporto peso/potenza di 41 Kg/CV, dimostrandosi ottimo per limitare la compattazione del terreno. I motori sono i nuovi Perkins turbocompressi della serie 1104D, da 92 a 110 CV, che oltre ad assicurare una eccezionale potenza e coppia, rispettano le normative TIER 3 sulle emissioni gassose.
La nuova gamma si distingue, inoltre, nelle due versioni Techno e Top, quest’ultima caratterizzata dalla presenza di sollevatore elettronico ed inversore idraulico, che si aggiungono alla Pto multidisco in bagno d’olio presente di serie su entrambe le versioni.
A diversificare le versioni Techno e Top è anche la trasmissione: mentre la versione Techno è caratterizzata da Speed five con cambio meccanico base a 15 rapporti - con superriduttore e inversore meccanico (20AV+20RM) -, la versione Top offre un cambio T-Tronic a 12 rapporti (Speed Four) associato ad un powershift a 3 marce, che triplica sotto carico i rapporti del cambio base, più il superiduttore e l’inversore idraulico per un totale di 48AV+16RM.
La presa di forza a comando elettroidraulico è disponibile con diverse combinazioni di velocità, la versione T-Tronic offre, inoltre, di serie il sollevatore elettronico con possibilità di sollevare fino a 5650 kg; le prese idrauliche posteriori disponibili sono 3 o 5.
La cabina Master Class a 4 montanti, infine, conferisce al Powermondial una visibilità eccezionale a 360°, ottenuta attraverso l’adozione di ampie portiere incernierate al montante posteriore. L’ergonomia di tutti i comandi, l’impianto di climatizzazione automatica, la botola sul tetto per operare con caricatori frontali completano il comfort di lavoro.

 

Nuovo Powermax 185
Si chiama POWERMAX 185 e con il nuovo motore F.P.T. Nef (Tier 3) a 6 cilindri di 6728 cm3 da 183 CV in Dual Power va a completare la serie Powermax.
La gamma Powermax si rende pertanto disponibile nei tre modelli 145, 165 e 185 con motori a 24 valvole con turbocompressore e iniezione elettronica ad alta pressione common-rail.
L’elettronica applicata al motore consente una combustione ottimale e rispettosa dell’ambiente in linea con le normative Tier 3 sulle emissioni, riducendo sensibilmente i consumi, oltre a fornire una riserva di coppia pari circa il 40%.
Il sistema Dual Power, sfruttando l’elettronica del motore, permette di incrementare automaticamente la potenza e la coppia alla pdf.
La manutenzione giornaliera ed i controlli di service sono agevolati dall’apertura basculante e completa del cofano.
Tutta la gamma offre la trasmissione Autopowershift a 32 velocità per 4 gamme sincronizzate con range sequencer ed inversore idraulico.

 

 Mistral, gamma rinnovata
Il nome non è nuovo, ma la gamma è decisamente cambiata. Il MISTRAL è stato, infatti, sottoposto ad un importante restyling che ne ha coinvolto sia l’estetica che i contenuti.
Il Mistral si presenta, infatti, con un look completamente nuovo, caratterizzato dal cofano basculante, dalle forme sfilate ed in linea con il nuovo family Style Landini, studiato per conciliare l’estetica con la praticità d’uso e di manutenzione.
Nuovo anche il posto di guida, dove un layout dei comandi più ergonomico e funzionale contribuisce ad aumentare il comfort dell’operatore sia nelle versioni piattaforma che in quelle con cabina.
Concepito come vero concentrato tecnologico, il Mistral è disponibile nei 4 modelli 40-45-50-55 con nuovi motori Yanmar a 3 e 4 cilindri con potenze comprese tra i 35 e i 54 HP.
La versione 55 è equipaggiata di un nuovo motore Tier 3 a 4 valvole per cilindro ed EGR esterno.
La gamma presenta, inoltre, un cambio razionale ed ergonomico dotato di superriduttore ed inversore ed un sollevatore posteriore di nuova concezione con controllo sforzo e posizione e con capacità di sollevamento fino a 1200 Kg.
Inalterata è invece la vocazione del Mistral, che rimane quella di una gamma nata per rispondere alle necessità di un trattore piccolo, compatto, ma soprattutto agilissimo ideale per l’uso in spazi stretti come i filari dei vigneti, dei frutteti e nelle serre, dove è in grado di valorizzare le proprie caratteristiche.

Powerlift: nuovo motore Tier 3
Il telescopico Landini diventa ancora più prestante e potente. Il Powerlift viene, infatti, rimotorizzato con l’ultima generazione Sisudiesel Tier 3 a 4 cilindri, 4400 cc. Ancora più efficiente, economico ed ecologico, il nuovo motore è in grado di erogare una potenza di 150 CV con 110 CV disponibili alla PTO. Al tempo stesso è stato migliorato il sistema di raffreddamento, rendendo il telescopico ancora più performante.
Rimangono inalterate, invece, tutte le altre caratteristiche del Powerlift, che con tre brevetti, un braccio telescopico di 9 metri ed una capacità di carico utile di 2.850 kg, riunisce in un unico mezzo le funzioni di sollevatore telescopico, trattore agricolo e macchina forestale.

 

Landini è un marchio di proprietà Argo Tractors Spa.
Argo Tractors, con sede a Fabbrico (RE), produce trattori con i marchi Landini e McCormick e fa parte del Gruppo industriale Argo.

In poco più di 10 anni il Polo Trattoristico del Gruppo Argo ha triplicato i volumi di produzione con una notevole crescita in termini di risultati concreti: 2.000 dipendenti, 4 stabilimenti produttivi, 27 gamme di prodotti, 8 filiali commerciali nel mondo, 130 importatori esteri.

Dati che hanno portato i marchi Landini e McCormick a collocarsi in una posizione di rilievo sul mercato domestico nel settore dei trattori e a rappresentare un player di primaria importanza a livello internazionale, confermando il valore di una strategia di successo nell’ambito di una logica di gruppo.


La forza di Argo Tractors sta nell’appartenere ad un grande gruppo: una serie di aziende funzionali ad un unico progetto: integrazione delle risorse e specializzazione sono pilastri sui quali il Gruppo Argo fonda la propria strategia manifatturiera e commerciale con sei marchi, siti produttivi in Italia, Francia e Germania ed una vocazione industriale forte ed esclusiva.

 

Per maggiori informazioni:

Ruggero Cavatorta
Responsabile Marketing Comunicazione
Argo Tractors S.p.A. – Via G. Matteotti, 7 – 42042 Fabbrico (RE)
e-mail: ruggero.cavatorta@argotractors.com



 

ita en es en-GB fr de en-CA fr-CA en-US en-ZA es-MX